googled0cf49c85d3fd92c.html
Il sesto appuntamento stagionale della World Series Formula V8 3.5 si è rivelato poco fortunato per Damiano Fioravanti. Il giovane pilota del team RP Motorsport Racing, tra i migliori rookie della serie internazionale, è uscito dalla trasferta del Nürburgring con un solo punto all’attivo, frutto del decimo posto conquistato al termine di Gara 1. I problemi alla vettura, già emersi in occasione dei precedenti weekend, si sono sfortunatamente ripresentati anche in occasione del round andato in scena sull’impegnativo tracciato tedesco, impedendo al driver romano di poter lottare per le posizioni che contano.

Nonostante l’impegno profuso dal team, Damiano ha dovuto combattere per tutto il fine settimana con una cronica mancanza di velocità di punta, che alla fine ha inevitabilmente condizionato la prestazione sul giro e reso per lui impossibile poter lottare ad armi pari con gli avversari. Inevitabile un pizzico di delusione al termine dell’appuntamento sul “Ring”, anche se l’obiettivo è quello di rimanere concentrati in vista del futuro, che dopo la pausa estiva vedrà i bolidi della World Series Formula V8 3.5 tornare in pista nel primo weekend di Settembre per il primo dei tre appuntamenti extra-europei, in programma sul circuito di Mexico City.

Dopo aver sfruttato buona parte delle sessioni di prove libere per prendere confidenza con il tracciato (avendoci in passato girato brevemente solo con una vettura di Formula 3), Fioravanti ha concluso la Qualifica 1 con una discreta nona piazza, a pochissimi decimi dal compagno Nissany e davanti all’altra vettura del team RP Motorsport Racing, quella guidata dal giapponese Yu Kanamaru: un risultato reso possibile anche dalla temperatura più fresca, che ha consentito di limitare lo svantaggio derivante da un motore poco performante. La gara ha poi visto Damiano concludere in decima posizione, agguantando l’ultimo piazzamento utile per la zona punti al termine di una gara senza errori.

L’indomani la situazione non è purtroppo migliorata, con il veloce pilota romano ancora alle prese con un inspiegabile calo di potenza che non gli ha consentito di andare oltre la sesta fila dello schieramento, prima di essere tradito in gara dall’asfalto reso viscido dalla pioggia caduta poco prima dello start.

Damiano Fioravanti: “E’ un peccato tornare a casa con un solo punto raccolto qui in Germania, soprattutto perché disponiamo di un buon potenziale che non siamo riusciti a sfruttare. In rettilineo perdevo sempre quei 3-4 chilometri orari che finivano costantemente per penalizzarmi rispetto agli altri, i quali mi hanno impedito di lottare nella parte alta del gruppo come invece avremmo potuto fare. Il team ha fatto del proprio meglio, ma purtroppo per il momento non siamo riusciti a venire a capo del problema. Adesso non ci resta che guardare avanti e sperare di raccogliere maggiori soddisfazioni per il futuro, in maniera tale da concludere positivamente la stagione, magari con un risultato di prestigio nelle prossime tappe”.

Scarica il comunicato in formato Pdf: CS 07-17 Fioravanti

Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram