googled0cf49c85d3fd92c.html

Finalmente ci siamo. Il Trofeo Super Cup è pronto per emanare i propri verdetti della stagione 2017, incoronando i campioni tricolori nella sfida finale in programma sul circuito di Adria. Sarà un week-end ad alto tasso adrenalinico quello che si appresta ad andare in scena sul tortuoso tracciato rodigino, con il fattore chiave del doppio punteggio in palio ad offrire un ulteriore elemento di incertezza ad un rush finale tutto da vivere.

Ma si tratterà anche dell’atto conclusivo di una stagione da record, la terza nella ancor breve storia del campionato promosso da A.S.D. Italia Corse. Un’annata svoltasi nell’arco di sette appuntamenti, in contesti agonistici assai prestigiosi e tutti caratterizzati da una partecipazione al di sopra di ogni rosea aspettativa. Esattamente come avverrà sull’Adria International Raceway, con quasi quaranta vetture al via suddivise in due schieramenti, secondo una selezione basata sulle differenti performance.

Giordano Giovannini (promoter Trofeo Super Cup): “Quello di Adria sarà il degno epilogo di una stagione da incorniciare, caratterizzata da numeri record e densa di grandi soddisfazioni che ci hanno ripagato del lavoro svolto. Pensiamo a chiudere in bellezza quest’annata e poi ci concentreremo sul 2018, visto che abbiamo già in serbo una serie di gustose novità per il futuro della nostra categoria”.

Il fine settimana veneto, che giunge a una sola settimana di distanza dalla tappa svoltasi nel ‘Tempio della Velocità’ di Monza, vedrà i protagonisti delle varie categorie darsi battaglia per aggiudicarsi i titoli in palio. Nella classifica assoluta riservata alle classi oltre 2.0, Luli Del Castello (BMW M3 e36) si presenta con un margine di 28 punti nei confronti del duo formato da Alberto e Riccardo Fumagalli (BMW M3 e90) e 29 su Andrea Mosca (Renault Megane Trophy), fresco trionfatore della tappa brianzola. Per quanto riguarda invece le classi fino a 2.0, Fausto Amendolagine (Peugeot 106) punta a riconfermarsi campione, potendo contare su un bottino di 115 punti, contro i 93 di Fabrizio Tablò (Clio Rs Cup) e i 91 di Andrea Formenton.

Scorrendo la lista degli iscritti si possono notare tante gustose novità e diversi graditi ritorni in pista: nella classe Turismo 1, occhi puntati sul ritorno di Luigi Moccia (Seat Leon SP), già campione italiano 2013 nel Turismo Endurance e test driver ufficiale Lamborghini, mentre nella competitiva classe GT le due Megane Trophy di Andrea Mosca e Lucio Gioffrè dovranno vedersela con la Lotus Elise RR di Mauro Guastamacchia. Nella Turismo 2, il team Bolza Corse schiera la Leon affidata al duo Manuel Stefani e Alessio Bellan, quest’ultimo al proprio esordio in pista, mentre sarà agguerrita la sfida al vertice nella E1 2.0, con i ritorni di Sergio Borsini (Alfa Romeo 147), Manuel Morocutti (Renault Clio) e Harmin Afner (Alfa Romeo 147), il tutto accompagnato dal debutto di Andrea Argenti (interprete di spicco nel mondo delle ruote coperte) al fianco di Giulio Bellucci al volante della 147 del Sesa Racing. Sempre per quanto riguarda la Prima Divisione, da segnalare anche la new-entry rappresentata da Cesare Brusa, impegnato al volante dell’Audi A4 ex-Karl Wendlinger, il quale nella classe Superturismo dovrà vedersela con Franco Destro (BMW 320).

Per quanto riguarda invece la Seconda Divisione, la battaglia promette di essere accesa soprattutto nella Clio Rs Cup, con Fabrizio Tablò (Faro Racing) deciso a riconfermarsi dopo la doppietta colta a Magione e Flavio Fenaroli al proprio rientro, mentre nella 1.4 Gruppo N Fausto Amendolagine dovrà vedersela con Tonino Scocco e Alessandro Malavolta. Confermata nella 1.6 Gruppo A la presenza del duo ucraino Kravets-Kopylets, il quale dovrà fronteggiare la Honda Civic di Accorsi-Bommartini e la Citroen Saxo 1.6 di Gabriele Ceteroni. In pista nella Classe 3 Turismo anche Fausto Flavi (Mini Cooper S) e il duo Berton-Lancellotti (Opel Corsa Opc), mentre saranno della partita anche le Saxo di Eliseo Cruciani e Andrea Bonifazi, insieme alla 106 del duo “in famiglia” formato da Ivan e Pietro Fabris.

Le ostilità entreranno nel vivo Sabato 7 Ottobre: dopo le sessioni di prove libere, a partire dalle 17:40 andranno infatti in scena le qualifiche, che vedranno dapprima in pista i protagonisti della Prima Divisione e successivamente quelli della Seconda Divisione. L’indomani, le gare scatteranno già alle 9:15, con la prima manche riservata alla Prima Divisione, subito seguita da quella che vedrà in azione le vetture appartenenti alla Seconda Divisione. L’atto finale vedrà il Trofeo Super Cup tornare in pista alle 15:00 (Divisione 1) e alle 15:40 (Divisione 2) con le manche che si svolgeranno tutte sulla distanza complessiva di 25′.

Come sempre, un ampio resoconto sulle gare e le interviste ai protagonisti saranno disponibili sul canale ufficiale YouTube del Trofeo Super Cup, mentre aggiornamenti in tempo reale saranno pubblicati sulla pagina Facebook del campionato e sul sito www.trofeosupercup.it.

Scarica il comunicato in versione Pdf: CS_13_2017_ok

Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram